Login

  • FISI: Flavio Roda rieletto presidente. Bocciato lo statuto. Adesso si aspettano le deleghe
    Scritto Lunedì, 14 Aprile 2014 10:56
    FISI: Flavio Roda rieletto presidente. Bocciato lo statuto. Adesso si aspettano le deleghe L’assemblea Fisi di Bologna si chiude con un risultato di difficile lettura: confermato Roda, castigati i suoi sostenitori, non approvato il nuovo statuto. Insomma le contraddizioni non mancano.La riconferma del sessantacinquenne con la frangetta non è una sorpresa, semmai un’offesa al buon senso, poiché riconfermare chi ha appena firmato un bilancio con un disavanzo di oltre due milioni di euro significa esporsi al concreto rischio di commissariamento. E’ necessario che Roda dia al Coni garanzie precise e concrete di una inversione di rotta, che significa risanare i conti in fretta. Ma bisogna recuperare quei due milioni, che essendo già stati spesi non potranno certo essere distribuiti ai comitati. Ciò è accaduto nell’anno olimpico, quando dal Coni arrivano più contributi. C’è da evidenziare che la Fisi non ha reso noto il bilancio, poiché - è il pretesto - deve ancora essere visionato dal Coni. Quindi molte società non erano a conoscenza di questo aspetto, che sicuramente non è premiante per la gestione Roda. Il quale, per correttezza, avrebbe dovuto farne cenno all’assemblea nella sua relazione di fine mandato. Invece, chissà perché, ha preferito tacere. Sarebbe interessante sapere come il segretario generale del Coni, presente a Bologna, abbia giudicato questa sospetta omissione. Ma…
    Leggi tutto...
Tita De Stalis, giornalista pubblicista, presidente del Comitato Friuli Venezia Giulia per 8 anni, ci manda alcune considerazioni sull’assemblea elettiva della Fisi che ha confermato presidente Flavio Roda.   Caro direttore, sottoscrivo quasi in “toto” la tua analisi sul voto di Bologna, un voto che veramente è di difficile lettura, in quanto ci sono delle evidenti anomalie. Forse un giorno, quando i presidenti di Club potranno esprimere il loro voto usufruendo delle moderne tecnologie, qualcosa potrebbe cambiare. Un tempo, prima delle Legge Melandri, partecipavano all'Assemblea Elettiva le delegazioni regionali e tutto sommato era forse più bello, ed i giochi si…
Già alla fine degli anni 60 (più precisamente nel 1969) all'interno della FIS il cecoslovacco Vladimir Pacl (foto sotto) aveva iniziato a stilare delle liste di merito in base ai risultati delle principali gare di sci di fondo con punteggi assegnati agli atleti secondo i piazzamenti ottenuti. L'intenzione era quella di creare una Coppa del mondo di sci di fondo quando i tempi fossero maturi. Ma a causa della invasione dei carri armati sovietici durante la Primavera di Praga, dovette abbandonare la sua patria per fuggire in Italia. A quel punto Pacl aveva troppi problemi per poter continuare a sviluppare…
Colleghi Tesserati,ho letto attentamente la lettera del presidente FISI Roda pubblicata ieri sul sito federale ed inviata a tutte le società affiliate .Premetto la mia perplessità sull’uso non equo del sito federale alla vigilia delle votazioni a Bologna, però è doverosa una replica se non fosse per puntualizzare alcuni punti.Bene riconoscere che c’è molto da fare: chi potrebbe negarlo visto il calo continuo di tesseramento e di risultati, bene ringraziare il territorio, le società, i volontari, che sono stati quasi ignorati dalla politica federale degli ultimi due anni .Chiaro che come minimo, dopo un commissariamento come quello cha abbiamo subìto,…
Siamo alla vigilia delle elezioni e del bilancio della Fisi non c’è traccia. E’ pronto, è stato approvato dal Consiglio federale ma non ancora ratificato dal Coni e quindi non può essere pubblicato sul sito della federazione, come dovrebbe essere perché la base la base ne venga a conoscenza. Di certo si sa che c’è un “rosso” di 2 milioni e 100 mila euro, e questo dovrebbe preoccupare i Comitati che non possono vivere di promesse, ma ancor più gli sci club che vanno a votare con fiducia: allettati dalla ricaduta sul territorio di queste stesse promesse, non sono però…
Tre medaglie olimpiche (oro nella staffetta di Torino 2006 con Valbusa, Di Centa e Piller Cottrer, argento a Salt Lake City 2002 con Di Centa, Maj e Piller Cottrer, bronzo nello sprint individuale sempre a Salt Lake City), 2 medaglie ai Mondiali (argento nel team sprint con Renato Pasini a Sapporo 2007 e bronzo nello sprint a Lahti 2001), 11 vittorie in Coppa del Mondo, 14 medaglie (3 oro, 7 argento, 4 bronzo) ai Campionati italiani assoluti. Quanto ad onorificenze guadagnate con i titoli sportivi, Cavaliere Ufficiale al merito della Repubblica nel 2002 e Commendatore nel 2006. Questo, in estrema…
Sappada (Belluno) 6 aprile – Oltre 520 atleti al via dell'edizione 2014 di Ski for Fun, l’evento internazionale dello sci di fondo giovanile (ma quest’anno ha aperto anche alle categorie maggiori) proposto a Sappada (Dolomiti Bellunesi) dall’Associazione sportiva Camosci. Un evento che sarebbe dovuto andare in scena il 2 febbraio ma che il maltempo ha costretto a rinviare di un paio di mesi. Poco male, il rinvio: allo stadio del fondo è stata un’invasione festosa e colorata che ha abbinato l’agonismo e l’impegno al divertimento e al gioco. Dopo le gare, infatti, i più piccoli si sono divertiti sui gonfiabili…
Dolomiti di Brenta prese d’assalto, oggi, con la Ski Alp Race proposta dallo Sporting Club Madonna di Campiglio (TN). Un’edizione speciale, quella del quarantesimo, disputata sul classico tracciato di 18,5 km e 1835 m. di dislivello per i maschi, su quello ridotto a 13 km e 1175 m/dsl invece per le donne e categorie giovanili.È stata la grande giornata del piemontese Matteo Eydallin (nella foto davanti a Burgada), proprio come nel 2009 quando celebrò la vittoria portandosi a casa una bella Fiat Panda, e della bormina Roberta Pedranzini che ha fatto praticamente gara a sè. Bravi tra gli junior Gianpaolo…
Sappada (Belluno) 1 aprile - Ritorna domenica prossima, 6 aprile, Ski for fun, l'evento internazionale dello sci di fondo giovanile proposto a Sappada (Dolomiti Bellunesi) dall'Associazione sportiva Camosci, sodalizio che da più di trent’anni ha fatto dello sci di fondo e del biathlon la propria bandiera e che ha fatto crescere, tra i molti suoi ragazzi, anche atleti che nel corso della propria carriera hanno saputo conquistare medaglie olimpiche e mondiali come Silvio Fauner, Pietro Piller Cottrer, Marina Piller e Lisa Vittozzi.   Il 6 aprile si recupererà la gara rinviata, a causa maltempo, lo scorso 2 febbraio.  Ski for fun, giunto all’11a edizione, diventerà così la prova conclusiva…
Pagina 1 di 72